Catch Hell


Catch Hell è il nuovo film di Ryan Philippe in cui l’attore fa anche da regista.

Il film vede l’attore venire rapito da due brutti ceffi che lo portano nel bayou e lo torturano, picchiandolo brutalmente. Il tutto con l’intervento di alcuni alligatori e scontri vari che toglieranno il fiato allo spettatore.

Il film rientra nel filone dei confinement thriller, con spazi angusti e tutta l’azione relegata al concetto di rapimento. La caratteristica del film è proprio quella di vedere l’attore nella sua doppia veste di regista e attore.

Philippe impersona Reagan Pierce che arriva a Shreveport e viene rapito dalla guardia di sicurezza Mike, interpretata da Ian Barford e da suo nipote Junior, ovvero Stephen Louis Grush. Il tutto nel pittoresco scenario delle paludi del sud degli Stati Uniti.

La prova dell’attore protagonista di Cruel Intentions e Crash tra gli altri, è buona anche dietro la macchina da presa.

Un buon thriller claustrofobico dall’ambientazione sui generis.

Voto: 7

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>