Destiny – I Signori del Ferro

L’ultimo pacchetto di espansione di Destiny arriva finalmente sulle nostre console per completare il quadro di uno dei giochi più rivoluzionari e divertenti degli ultimi anni.
Terzo anno per il titolo di Bungie che nel 2017 vedrà l’uscita  di un secondo capitolo vero e proprio per tutti gli amanti degli scontri tra Caduti e Guardiani.
Il gioco in questione appare fin dalle prime battute molto cambiato per quanto riguarda la struttura narrativa vera e propria.  Rispetto la passato tutto è maestoso e molto evocativo e soprattutto spiegato fin nei minimi termini in maniera molto chiara all’interno del gioco stesso. Non vi servirà più quindi l’ausilio del sito Bungie e delle carte del grimorio.

In questo capitolo la storia dei Nove è ben esplicata così come la minaccia rappresentata dai Tecnosimbionti provenienti dalle terre infette. Lord Saladin però con i suoi Signori del Ferro appunto, dovrà porre fine a tutto questo e bonificare qindi le zone infette da questa particolare razza di Caduti.
Una campagna molto breve ma comunque molto ricca e costellata  da quest e missioni comunque collegate alla trama principale.
Queste sub quest vi consentiranno comunque di collezionare molte armi speciali che manterranno l’epica di un arsenale veramente speciale.
L’espansione rappresenta quindi un ottimo raccordo tra i primi due anni di esperienza di Destiny e quindi è un po’ una summa di tutto ciò che di buono si è visto in passato.
L’universo di gioco riceve quindi l’ultimo suo pezzo e tutto sembra finalmente trovare la giusta collocazione per quanto concerne l’universo di gioco.
La Luce è stata aumentata e l’equipaggiamento potrà essere rinnovato grazie all’infusione delle armi.
Il PvP è stato migliorato e corretto grazie alla presenza delle partite private, molto richieste in passato dalla community.  Potremo quindi ricreare delle modalità con regole a nostro piacimento con il nostro clan e con il nostro gruppo di amici, in modo da divertirci tutti assieme secondo i canoni che più piaceranno all’host della partita stessa.
Nei PvE sono stati aggiunti invece ben 3 nuovi assalti.
Il nuovo raid è invece Furia Meccanica e in questo caso gli step presenti saranno tutti caratterizzati dalla presenza di importanti sezioni platform dove il team working sarà essenziale per avere successo. In questo caso la direzione artistica è magistrale e infatti verremo molto colpiti sia per ciò che concerne il comparto sonoro che per quello grafico, soprattutto nel caso dell’architettura presente nel gioco.
Un DLC questo che rappresenta una vera e propria quadratura del cerchio e che regala a tutti i giocatori uno degli universi di gioco più ricchi e complessi attualmente in circolazione.

Voto: 8.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>