Dirt Rally 2.0

Codemaster è la vera e propria maestra in campo videoludico per quanto concerne i titoli dedicati al rally. La software house si è fatta le ossa sui vecchi Colin McRae Rally per poi approdare alla fortunata serie Dirt.

Questo 2.0 punta molto sulla modalità carriera in cui grazie alle nostre abilità e al nostro competente team dovremo riuscire a primeggiare le classifiche. Potremo buttarci immediatamente nella mischia senza troppi fronzoli e quindi testare le nostre abilità sullo sterrato.

Il gioco ha uno spiccato lato simulativo e quindi il trial and error è fondamentale per padroneggiare al meglio le varie curve. Con un volante naturalmente il senso di realismo è ancora più accentuato mentre con un semplice controller il gioco assumerà contorni molto più arcade per così dire.

Sono state introdotte anche le gare a tempo, delle gare storiche così come il prestigioso Fia World Rallycross, dove grazie alle licenze acquisite dal titolo, potremo cimentarci anche in gare indoor. Manca all’appello già dalla scorsa incarnazione il classico statunitense hill climb.

Per quanto concerne il comparto tecnico il gioco sfrutta ancora a pieno il motore grafico per una grafica che ancora sa difendersi egregiamente. Un elemento peculiare su tutti è dato dall’illuminazione iperrealistica nelle gare durante la notte.

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense Lite.

Please go to the plugin admin page to paste your ad code.

Anche il sonoro è estremamente curato per quanto concerne i vari rumori dei veicoli sui diversi fondi stradali, che siano ghiaia o fango. Tutti questi elementi naturalmente sono molto evidenti anche nella fisica generale del gioco, con i mezzi pesantemente influenzati dalle differenze di terreno. Ottima anche la rappresentazione degli scenari così come delle auto che perfino negli interni sono state riprodotte fin nei minimi particolari. Ci sono più di sessanta tracciati che vanno dall’Argentina, alla Nuova Zelanda, passando per Stati Uniti, Spagna e Polonia. Senza contare tutti quelli ufficiali del FIA che arrivano a otto. I veicoli sbloccabili sono invece cinquanta in totale con la possibilità di modificarle a piacimento con i crediti vinti in gara.

Il modello di guida è personalizzabile tramite aiuti assistiti. Prima di ogni competizione dovremo tenere in considerazione i vari settaggi per l’assetto del mezzo dai pneumatici ai freni, al differenziale e così via in modo  da affrontare curve e salti al meglio.

Non è previsto rewind nel gioco per mantenere il realismo e quindi dovremo fare grande attenzione a danni irreversibili per non terminare una tappa in condizioni disastrate. Il nostro team potrà sempre darci una mano anche se nel caso in cui i danni siano ingenti dovremo terminare qualche tappa al 50% prima di poter spendere tempo e crediti guadagnati per i rimpiazzi dei pezzi danneggiati. Potremo anche assumere un maggior numero di ingegneri più qualificati per risolvere i nostri problemi. Ottimi gli interventi del copilota con voce chiara e mai coperta dai rumori di gara.

Per quanto riguarda il multiplayer dovremo battere gli sfidanti al tempo migliore contro l’intelligenza artificiale che gareggerà in pista con noi.

Un ottimo titolo come sempre che soddisferà gli appassionati del genere.

Voto: 8.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>