Duke Nukem 3d Megaton Edition

Se vi piacciono i tuoi eroi grande, senza cervello e sportivo un ronzio tagliato in modo dritto che sarebbe stato un livello di sguardo spirito off-venendo meno, quindi di Duke tuo ragazzo. E dopo quasi 20 anni, è tornato. Ancora una volta. Ha invecchiato come un pasto decadente dopo che è stato divorato – tutti gli ingredienti che si sono riuniti per creare qualcosa che una volta era nuovo e innovativo si sono deteriorati e distorto attraverso le viscere del tempo e sono emersi come un esemplare piuttosto angoscianti che è più probabile per creare un po ‘di puzza che avere persone in fila per uno sguardo più attento. Ma nonostante la sua reputazione odioso, il Duca riemerge ogni pochi anni, e anche con lo stato rabbrividire degno di lui è maturato, è difficile resistere a indulgere in un po ‘di ricordi. Duke Nukem 3D: Megaton Edition per PS3 e PS Vita è essenzialmente il porto XBLA a partire dal 2008, con la funzione di riavvolgimento tempo, co-op online, classifiche e la possibilità di condividere clip delle tue buffonate sia in single-player e multiplayer. La grafica è stata data una nip tuck e non tenere troppo male. Purtroppo, lo stesso non si può dire del gameplay. Il breve riassunto trama è nascosto nei menu, perché anche se era fondamentale che i nostri eroi avevano un motivo per un omicidio baldoria di massa di allora, non ha bisogno di essere una buona e francamente, noi non importava cosa era il tempo che aveva le armi per realizzarlo. Come ho progredito attraverso i livelli, a volte mi sono trovato in perdita, dopo aver abbattuto ogni bottom-alimentazione,-feccia succhiare mangiatore di alghe in vista e non avere idea di cosa fare dopo. E ‘in quelle ancora, momenti vacui, privi di dispositivi di stampa per portare lo slancio, e la colonna sonora incessantemente loop, che l’assenza di una narrazione può davvero essere sentito. E ‘facile cera lirico circa l’epoca del gioco quando la mano-holding non esisteva, ma alcuni di questi giochi senza pietà segato le mani e ripetutamente schiaffeggiato in faccia con loro, per tutto il tempo cantando “Stop colpire te stesso!”. Endlessly in giro alla ricerca di qualcosa che hai perso – un interruttore nascosto qui, una crepa in un muro distruttibile lì, o di un tunnel Redemption-esque grande Shawshank grande nascosto da un poster pin-up – sarà o unità di uscire, o alimentare il fuoco della tua perseveranza in un inferno rovente che ti hanno gli occhi in fiamme e la cera dribbling dalle orecchie. E se si riesce, si arriva a sperimentare tutto da capo nel livello successivo. Huzzah! Sono riuscito a tirare avanti con ricordi foschi dal mio primo divertimento nuovamente negli anni ’90, ma non avendo mai giocato al di là del primo episodio, ben presto caduto nel secondo campo. Detto questo, la soddisfazione quando finalmente battere quei livelli porta un senso dannatamente gratificante di realizzazione, anche se il processo di arrivarci non è del tutto divertente. Sappiamo tutti cosa succede quando il duca esaurisce bubblegum. Registrare le conseguenze e condividere il tuo gioco con tutto sulla vostra lista amici con l’Utente clip presentano. Mostra le tue migliori corse a cronometro o la tua abilità con il multiplayer. Duke Nukem 3D è un gioco che è così vecchio che può legalmente bere in molti paesi ed è pieno di tutti i problemi di un FPS si avvicina alla soglia dei due decennio avrebbe. Penso che sia giusto dire che i primi sparatutto 3D sono di età compresa tra circa così una pentola di week-old yogurt in una serra in un giorno caldo, quindi la forza trainante di vendita è probabile che a essere nostalgia, accanto al valore di novità di averlo nella libreria. Se avete giocato l’originale back in the day, questo sarà come un violento, sanguinario esplosione, si propulsione nella memoria in cima a un ambiente caldo, palla di fuoco sfocata. Se ti sei perso perché o non esistevano ancora o erano troppo preoccupati con l’attività di riempire il pannolino essere disturbati da tali attività banali come i videogiochi, lo riconoscete come titolo di riferimento che ha ancora una grande influenza sul genere, ma probabilmente godere come uno sparatutto piuttosto insensata che ti terrà occupato in movimento. Purtroppo, per tale gameplay di base, è un po ‘buggy. Più di una volta, ero in bicicletta attraverso le armi, solo per avere loro apparentemente sparire, lasciandomi brandendo Flailing gamba di Duke a orde di nemici nella speranza che stava coltivando una infezione fungina che li avrebbe crollare appena catturati un soffio. Il multiplayer soffre ancora di più, con lag orrenda che rende quasi ingiocabile. Incontri con gli altri giocatori sono puramente comico, come si mitragliare e cerchio tra loro, selvaggiamente sparando colpi e sperando che l’obiettivo-assist farà il resto, mentre in modalità co-op, i vostri compatrioti servono solo per mettersi in cammino, ostruendo corridoi e facendo il semplice compito di aprire una porta quasi impossibile come si sia pesta il pulsante di apertura / chiusura, né disposto a fare marcia indietro. Il mio più grande problema con le modalità multiplayer è l’incapacità di disattivare il microfono sulla PS Vita o mute altri giocatori. Si tratta di una svista enorme per una console portatile che io gioco in viaggio o quando sono a casa con la televisione su, e con un po ‘di una chiacchierata al tempo stesso. Il gioco è gratuito per i membri PS Plus Il questo mese, ma il prezzo normale è £ 7,99, che vi porterà tutti i quattro episodi della campagna single-player e le tre espansioni. Onestamente, questo sembra un po ‘ripida, quando è possibile ritirare Bulletstorm su PS3 tramite siti come Amazon per la metà del prezzo, o Killzone sulla PS Vita per un paio di sterline più. L’aggiunta della galleria con schizzi di beni come i modelli dei personaggi, concretizzati con alcune note sul processo di sviluppo, è un tocco di classe, ma le voci devono essere sbloccati. Duke Nukem 3D: Megaton Edition si sentirebbe come un valore molto meglio se fosse stato confezionato come parte di una collezione (simile alla Sega Megadrive Collection o Capcom Classics Collection) con caratteristiche bonus immediatamente disponibili. Così com’è, il prezzo (accoppiato con contenuti rigurgitato) lo rende un meno un’alternativa auspicabile offerte correnti nel negozio PSN. Se si ottiene ricordando lacrime agli occhi che stretto giubbotto rosso, monotone battute strappato dal ’90 film e sessismo casuale scarpe cornuto nella trama, questo è per te. In caso contrario, lasciarlo negli archivi della storia dei videogiochi e andare avanti, felice nel sapere che il duca sarà probabilmente di nuovo in pochi anni quando la sua offerta di bubblegum esaurisce.

Voto: 8

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>