Echo


Ultra Ultra, un piccolo studio di sviluppo di Copenhagen è la mente dietro all’ottimo Echo.
Un titolo che colpisce quasi fosse un AAA nonostante le limitazioni di budget che ha avuto durante il suo percorso. L’esperienza ludica è però impagabile e probabilmente è la sorpresa più inaspettata che voi videogiocatori vi ritroverete a testare quest’anno.
Echo è un titolo di fantascienza o sci-fi che segue le gesta di En, una donna Ione che in un futuro molto lontano tenta di ridare vita al suo amato perduto grazie a una macchina enorme chiamata il palazzo.
Il tutto è un complesso retaggio di labirinti e camere controllato da un’intelligenza artificiale senziente che seghe En passo passo e da essa impara proprio come Al in 2001 Odissea nello spazio.
Con il progresso del gioco potremo apprendere la storia di En e questo elemento dà grandissima profondità al plot e alla storia facendoci interrogare più di una volta su ciò che vedremo a schermo.
Cominceremo con l’esplorazione del palazzo portandoci dietro le spoglie del nostro amato. Faremo poi subito la conoscenza di figure molto simili a noi che però appariranno molto minacciose. Sono vere e proprie guardie a ogni corridoio e faranno fuoco ogni volta che ci vedranno. Dovremo fare quindi molta attenzione utilizzando un approccio delicato e stealth.

Potremo utilizzare anche delle armi da fuoco per sbarazzarcene ma ecco che i nemici potranno fare subito altrettanto. Lo stesso con ogni strategia che utilizzeremo. Ecco quindi che l’eco delle nostre azioni potrà ritorcersi contro. Un gameplay molto intelligente non c’è che dire.
Il palazzo avrà però fasi di luce in cui potrà apprendere da noi e fasi di oscurità in cui  semplicemente farà il reboot. In questo caso quindi l’apprendimento è limitato.
Gli Echoes quindi non potranno imitarvi sempre e soprattutto tra una fase di reboot e un’altra non ricorderanno quanto appreso in precedenza.
Anche En ha delle limitazioni dato che la tuta per compiere sprint o per sparare ha delle energie limitate. Potremo però sempre ricaricarla con dei globi luminosi sparsi per i livelli del labirinto.
Un misto tra puzzle e stealth game veramente impressionante in cui il gioco imparerà dalle vostre azioni. Mai frustrante inoltre grazie al sistema di salvataggio automatico attraverso alcune determinate porte di accesso ad altre zone.
Dal punto di vista tecnico il gioco impressiona per gli effetti di luce e di riflessi fondamentali per il gameplay. Peccato solo per la brevità dato che lo terminerete in appena  due o tre sessioni di gioco intense. Il gioco comunque non è facilissimo e quindi il grado di sfida è sempre garantito.
Un ottimo esordio per Ultra Ultra e un action frammisto di vari elementi stealth e puzzle veramente molto interessante. Grandioso anche lo sotry telling.
Da provare assolutamente!

Voto: 8.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>