Fable Fortune

I giochi collezionabili di carte, anche quelli digitali, stanno avendo un vero e proprio successo insperato e perciò molti brand blasonati stanno tentando questa strada con spin off in grado di attrarre questa fetta di pubblico. Un esempio su tutti per esempio è quello del gioco Gwent tratto dall’universo di The Witcher.

Fable Fortune è nato dalla saga di Fable di Microsoft appunto. Il gioco in questione però non è stato sviluppato direttamente da Microsoft ma due team differenti ossia Flaming Fowl Studios e Mediatonic. Il gioco è disponibile sia per Xbox One che per Pc e va comunque detto che il titolo è una sorta di work in progress continuo e ora è in anteprima anche se non si esclude una formula free to play per il futuro.  Il prezzo è comunque molto contenuto e quindi secondo noi ne vale certamente la pena.

Cominceremo sbustando le carte e buttandoci nella mischia. Ogni pacchetto contiene cinque carte e chi acquista il gioco potrà ricevere 30 pacchetti. Il gioco non ha ancora un tutorial stabilito e quindi serve un po’ di tempo per comprendere le regole. Il gioco è in lingua inglese ma le battaglie non sono estremamente complicate. Potremo giocare o in uno contro uno oppure in coppia con un giocatore reale e affrontare così il computer. Vince chi azzera i punti vita del nemico dai 30 iniziali.

Potremo utilizzare attacchi diretti e ogni creatura avrà naturalmente punti di attacco e di difesa con cui confrontarsi. Potremo scegliere anche varie missioni disponibili tra tre e completandole avremo accesso a bonus che potranno essere utilizzati anche a partita in corso. Potremo come accade nel gioco principale modificare la personalità delle nostre creature e quindi avere comportamenti differenti sul campo. Quando la battaglia è terminata otterremo crediti, punti da spendere in esperienza. Potremo quindi scalare le varie leghe e confrontarci con giocatori sempre più forti.

Ottimo il comparto grafico con una grafica molto pulita e adattissima allo scopo. Il tutto molto utile per i giocatori alle prime armi.

Un titolo ancora in divenire che però promette veramente moltissimo e sicuramente il brand principale da cui è tratto offrirà tantissimi spunti di sviluppo.

Voto: 7.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>