MXGP Pro


MXGP Pro è una vera e propria ventata di aria fresca in casa Milestone, dato che spinge il classico gioco di motocross su vette molto più competitive.
Il motore è finalmente quello super performante dell’Unreal Engine 4 e la differenza rispetto al passato balza subito all’occhio.

Con Carriera Extreme poi il gioco diventa simulazione pura, senza alcun aiuto ma con un tasso di velocità e di spettacolarità sempre altissimo. Potremo comprendere le difficoltà ad esempio della gestione del peso delle moto, la gravità durante i salti o le sconnessioni progressive delle piste di fango giro dopo giro.

La fisica del nuovo motore grafico gestisce tutto questo nel migliore dei modi. Nel caso in cui comunque non attiverete questa modalità per così dire estrema vi ritroverete di fronte naturalmente un titolo parecchio arcade con un generale senso di permissivismo che  non vi farà mai cadere in terra troppe volte, tentando di governare la moto.

Le impostazioni però come già detto sono personalizzabili in toto quindi starà sempre alla sensibilità del giocatore personalizzare la propria esperienza di gioco affinchè risulti più o meno profonda o difficoltosa.
Molto difficile da padroneggiare ad esempio, almeno nelle prime fasi è la gestione disgiunta dei freni.

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense Lite.

Please go to the plugin admin page to paste your ad code.

Il comparto tecnico dal punto di vista grafico ha visto anch’esso degli ottimi progressi come l’uso del motion blur per ricreare un ottimo senso di velòocità costante. Buona anche la gestione deglui effetti come vento sugli indumenti, polvere sollevata e schizzi di fango.

Ottima anche la riproduzione dei veicoli con tanto di motore a quattro tempi pressochè fedele alla realtà
Le piste sono molto estese e ricche di elementi naturalòi come fiumi, boschi e vegetazione di ogni tipo, perfettamente integrati e ben rappresentati. Le gare anche in questo caso sono molto fluide e sfruttano quelle dinamiche simil open world già viste in Gravel.

Per quanto concerne il resto il gioco non si discosta molto da quanto visto in MXGP 3. Manca però l’editor di livelli come visto in Monster Energy Supercross.
Buona anche l’introduzione di sfide singole che permettono da fungere da tutorial e quindi sperimentare le proprie abilità di guida per poi testare il tutto durante una campagna più complessa magari.

Il miglior simulatore di cross attualmente in circolazione ritorna con una formula che non delude gli appassionati del brand.

Voto: 7.5  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>