Nba 2K20


Senza fronzoli anche quest’anno la simulazione cestistica targata 2K si conferma essere la migliore simulazione sportiva attualmente in circolazione. Questo è un giudizio a tutto tondo quindi, non solo legato al mondo del basket ma anche per gli altri sport.

Visualn Concepts continua a migliorare una formula che già sfiora la perfezione.
Le modalità sono quelle di sempre per gli appassionati del genere anche se quest’anno è stata introdotta la lega femminile ossia la WNBA, con ben dodici squadre a disposizione.

In La mia Carriera fondamentale è stato il contributo per la buona riuscita del tutto della casa di produzione SpringHill Entertainment, i cui diretti responsabili sono LeBron James e Maverick Carter. In questo caso sono stati coinvolti attori del calibro di Idris Elba e Rosario Dawson per alcuni personaggi della storia.

Il protagonista della storia si chiama Che ed è un leader nato.  Dovrà fare delle scelte morali importanti che inficeranno in alcuni casi la sua scalata nel campionato NBA. Il tutto è molto maturo e senza troppi stereotipi il che aumenta il grado generale di realismo dell’opera.

Buono anche l’editor che ci consentirà di personalizzare in toto il personaggio sia nell’aspetto fisico che nelle varie doti e skill sul campo.
Tornano La mia Lega e Il mio GM, dove potremo dedicarci anche alle fasi più manageriali così come sviluppare gli alberi delle abilità dei giocatori come se si trattasse di un gioco di ruolo.

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense Lite.

Please go to the plugin admin page to paste your ad code.

Presenta anche l’online de Il mio Team con le microtransazioni per potenziare la propria squadra. Anche nella Carriera potremo procedere in questo senso anche se la progressione dovuta ai soldi reali sarà molto più lineare ed equilibrata.
Il gameplay sul campo è quello di sempre con una simulazione di altissimo livello e una sostanziale eliminazione dei vecchi difetti.

Grande attenzione alla fisica  e un ritmo più ragionato rispetto al solito. Il tutto però è sempre molto fluido e senza sbavature, con nuove animazioni di raccordo nelle azioni che sono un’autentica gioia per gli occhi.

Bello anche il differente stile e approccio della lega femminile dove la forza manca e quindi si lavora molto di più sull’esplosività e sulla circolazione della palla.
Il comparto tecnico è come sempre a vette stellari. La grafica è eccezionale e quest’anno è probabilmente la migliore di sempre, con colpi d’occhio che vi faranno pensare di essere davanti a un match televisivo.

Buona anche la colonna sonora e gli effetti in generale.

Un more of the same che come sempre impressiona e non delude appassionati del basket a stelle e strisce e del mondo videoludico in generale.

Voto: 9

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>