Pokemon Ultraluna


Dopo circa un anno dalla sua prima uscita Nintendo ci fa ritornare ad Alola con nuovi capitoli dedicati alla settima generazione di Pokemon. Sole e Luna sono infatti proprio i titoli che hanno dato vita alla nuova generazione e queste riedizioni uscita a giro così stretto servono per rinfrescare la memoria.

Sono state introdotte alcune nuove zone ed è stata introdotta alle prove dei capitani la sfida Folletto.
Anche il Pokemon leggendario è cambiato e in questo caso parliamo di Necrozma, una creatura molto particolare e altrettanto pericolosa che vuole divorare tutta la luce dell’arcipelago. La storia ha avuto quindi un cambio di rotta allo stesso modo. Sono stati aggiunti due nuovi personaggi all’interno dell’Ultrapattuglia e saranno possibili i viaggi ultradimensionali.  Sfrutteremo infatti ancora moltissimo gli ultravarchi e i warmhole per viaggiare così rapidamente. Potremo in questo modo quindi catturare pokemon leggendari di tutte le generazioni.

Bisogna ricordare che questa settima generazione ha un gusto molto retrò e ci sono moltissimi rimani alla Lega Pokemon. Affronteremo anche i membri del Team Rainbow Rocket. Fronteggeremo praticamente sei generazioni di Pokemon fin dall’edizione Rosso e Blu.
Questa è una mossa molto smart da parte di Game Freak dato che in questo modo è in grado di far appassionare sia i neofiti che i giocatori più grandicelli che da tempo sono all’interno del mondo dei Pokemon. Gradevole introduzione anche quella dellì’Albero della Lotta ossia una variazione della Torre Lotta, location che può essere visitata solo dal momento in cui avremo terminato per intero il gioco. Qui potremo fronteggiare i mitici Rosso e Blu del 1998 e affrontarli in vari tipi di lotta come Singolo, Doppio o Multipla, in modalità Super e Normale.

Potremo anche affrontare il computer e i suoi mostri offerti direttamente dall’Agenzia Lotta. Non potremo utilizzare i nostri mostri bensì tre in affitto scelte tra centinaia del Pokedex.
Questa modalità rappresenta un allenamento per la modalità competitiva che parte non tra moltissimo sui server Nintendo e quindi potremo sperimentare tattiche e allenare al meglio i nostri Pokemon.

Un more of the same di un già ottimo titolo che tutti gli appassionati di Pokemon non faticheranno da amare.  Il gioco è un reboot più che un sequel ma la qualità è indiscutibile in ogni caso. In attesa del nuovo grande capitolo per Switch.

Voto: 9

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>