Seven Sisters

Seven Sisters è un film che ha fortunatamente visto la luce dopo quasi quindici anni che la sua sceneggiatura venne completamente ignorata da Hollywood.

Un’idea del norvegese Tommy Wirkola veramente vincente che rappresenta una fantascienza distopica di stampo orwelliano molto ben confezionata.

L’anno è il 2073. Il governo dittatoriale ha imposto la politica del figlio unico a tutti i costi.
Glenn Close interpreta la responsabile dell’ente che vigilia affinchè questa politica venga rispettata, congelando i nati in eccesso.

Una donna però mette alla luce sette gemelle e il nonno interpretato da Willem Defoe decide di salvarle, dando a ognuna il nome di un giorno della settimana e assegnando il corrispondente giorno come libera uscita. All’esterno l’identità è quello dell’impiegata Karen Settman, molto taciturna e solitaria.

Il regista è bravo a costruire un contesto realistico e credibile, con tanti riferimenti che risultano attualissimi.

La narrazione procede attraverso flashback molto be construiti.

Ottima anche la prova della protagonista Noomi Rapace che si deve sdoppiare in sette personaggi.

Ottima prova di coraggio che speriamo venga replicata.

Voto: 8.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>